Condominio: danni da infiltrazioni di acqua: “Chi paga?”

Quando in un condominio si verifica un danno a causa di una perdita di acqua da un tubo posto all’interno delle pareti dell’abitazione, chi paga?

L’ articolo. 2051 del Codice civile stabilisce che il responsabile “ è colui che di tale bene ha la custodia“.

Se le  infiltrazioni provengano dalla rottura di un tubo di proprietà del condominio, quest’ultimo deve farsi carico dei lavori di ristrutturazione e rispondere del risarcimento.

Anche quelli subiti da mobili ed arredamenti in genere, compresi i costi che il malcapitato abbia sostenuto per il temporaneo pernottamento in una nuova abitazione.

Il condominio ha questo obbligo perchè è “custode” delle parti comuni dell’intero edificio e, dunque, il soggetto titolare del dovere di manutenzione.

I muri perimetrali sono tra le parti comuni e il condominio risponde dei danni cagionati a terzi dalla rottura di tubature ivi poste.

il terrazzo a livello è la superficie scoperta posta alla estremità di taluni appartamenti sullo stesso piano di altri che ne sono sprovvisti.

Per il proprietario costituisce espansione del proprio immobile e motivo di comodità, mentre per il condominio è un utile strumento di copertura del fabbricato

In questo caso per danni da infiltrazioni di acqua rispondono tutti i condomini secondo quanto stabilito dall’art. 1126 del codice civile.

Questa voce è stata pubblicata in condominio e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.