Veranda: per trasformare il balcone è necessario il permesso del comune?

Per trasformare il balcone in veranda occorre il permesso del condominio e del Comune?

Quante volte, ci capita di alzare lo sguardo mentre passeggiamo in città e ci accorgiamo che molti balconi sono stati trasformati in verande e piacerebbe anche a noi!

Temiamo però di imbatterci in una serie di problemi burocratici che a volte durano per diversi anni.

Quando si ricava uno spazio vivibile e coperto dagli agenti atmosferici si realizza una nuova superficie autonoma e stabile, pertanto, occhio alle autorizzazioni.

Quali sono allora gli obblighi da rispettare. Basta chiedere il permesso del condominio o è necessario anche il permesso di costruire del Comune?

Per trasformare il balcone in veranda occorre, dunque, l’autorizzazione del Comune?

Cos’è la veranda

La veranda trasforma il balcone in una una superficie abitabile. Si tratta, infatti, di un manufatto capace di determinare un aumento della superficie utile nonché la modifica della sagoma dell’edificio.

Pertanto, è sempre necessario dal punto di vista burocratico il permesso di costruire del Comune, ossia la vecchia licenza edilizia.

Qualora si trasformi il balcone in veranda senza l’autorizzazione si commette un abuso edilizio. Abuso che comporta di regola un processo penale nonchè la demolizione dell’opera.

Per trasformare il balcone in veranda occorre il permesso del condominio e del Comune?

La trasformazione del balcone in veranda richiede, dunque, l’autorizzazione di costruire del Comune.

E’ necessario anche il permesso del condominio?

La sentenza n. 4421/2018 del Tar Napoli ha chiarito che la realizzazione di una veranda non richiede la preventiva autorizzazione del condominio.

Il proprietario del balcone può tranquillamente una volta ottenuta l’autorizzazione di costruire dal comune, avviare i lavori senza comunicarlo agli altri condomini, ma solo all’amministratore del condominio.

Ovviamente, la trasformazione del balcone in veranda non deve costituire pericolo per la stabilità dell’edificio né pregiudicare l’aspetto architettonico ed il decoro dell’edificio.

fonte

Questa voce è stata pubblicata in condominio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Veranda: per trasformare il balcone è necessario il permesso del comune?

  1. Salvatore scrive:

    Ottima risposta, ma se la veranda che
    si installa é quella con elementi spostabili…. elettricamente con o senza telecomando, esige stesso trattamento…..e vale anche per balconi incasssati nell’ edific
    io o anche quelli sporgenti/aggettanti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.